Notizie

In questa sezione vi teniamo aggiornati sulle novità di MaIA SRL Unipersonale.

Settembre come preparare al meglio il frantoio

12/09/2022

Primo settembre, campagna olearia all’orizzonte per i frantoiani. Qualcuno attiverà le macchine già a metà mese, altri attenderanno gli inizi di ottobre, tutti comunque si preparano nel migliore dei modi ad accogliere le tonnellate di olive da trasformare in olio.
Con l’ausilio di Pieralisi, ricapitoliamo le principali operazioni preliminari per avere il frantoio messo a punto per l’inizio dell’attività. Con la premessa, per chi ancora deve ultimare tali controlli, che va sempre e rigorosamente seguito il manuale di uso e manutenzione degli impianti che è realizzato nel rispetto della direttiva macchine. Aggiungendo poi che le attività di manutenzione straordinaria devono essere eseguite da tecnici specializzati nel rispetto del testo unico sulla sicurezza.
Si parla ovviamente del controllo finale, dando per scontato che le macchine siano state smontate in alcuni suoi componenti a fine della scorsa stagione e già rimontate. Questo ultimo controllo dello stato manutentivo di tutti gli impianti meccanico-elettrici parte dagli elevatori di olive, dove vanno verificati lo stato dei nastri, il loro centraggio, il trafilamento degli oli dei riduttori e l’isolamento elettrico del motore. Proseguendo con il deramifogliatore vi è da constatare l’integrità di nastrini e cuscinetti ed il funzionamento degli aspiratori. Per la lavatrice, oltre al controllo che i nastrini non siano danneggiati, vi è da accertare la funzionalità idraulica e delle pompe. Sul frangitore le verifiche riguardano lo stato di usura delle griglie, dei martelli, dei cuscinetti e la funzionalità del motore principale, attività questa che, laddove non fosse stata ancora svolta, va eseguita smontando la macchina e rimontandola dopo l’ispezione. Per le gramole c’è solo da appurare la funzionalità delle pale e che le valvole di carico e scarico funzionino correttamente. Qualora esistano, da controllare che i sensori di massima e di minima segnalino correttamente il livello della pasta.
Relativamente al decanter, controllare che il ripristino, dopo la pulizia e lo smontaggio di fine stagione, non registri vibrazioni anomale e che tutto sia correttamente montato. Registrare il livello dell’olio del riduttore utilizzando l’olio registrato dalla casa madre e l’usura della coclea. Con una verifica del corretto funzionamento delle pompe dei tubi di collegamento tra centrifuga e separatore, eccoci a quest’ultimo macchinario dove si dovrà rimettere il tamburo che era stato tolto a fine campagna e accertata la corretta funzionalità con assenza di vibrazione e corretto sparo.

Il tutto va concluso con una simulazione a vuoto attivando tutti gli impianti e seguendo tutti i passaggi di funzionamento della linea per verificare che non siano presenti anomali di sorta. A questo punto: buona campagna!

 

Fonte: l'Olivo NEWS

 

 

Sostituzione elevatore a nastro

12/09/2022

In Francia non ci siamo dedicati solo alle revisioni ma abbiamo anche effettuato la sostituzione di un elevatore a nastro con un elevatore a coclea totalmente in acciaio inox.

Per vedere tutte le foto guarda il nostro ultimo post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB e ricordati di seguirci!
 

 

Intervento centrifuga FP600

12/09/2022

Abbiamo ripreso l'operatività anche nel territorio italiano con un intervento su una centrifuga FP600 in provincia di Treviso.

Per vedere tutte le foto guarda il nostro post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB e ricordati di seguirci!

 

Revisione separatore nocciolino

12/09/2022

Dopo le ferie estive la nostra squadra è tornata operativa.

La scorsa settimana ci siamo recati in Francia per effettuare la revisione su un separatire nocciolino prima dell'inizio della campagna olearia 2022.

Per vedere tutte le foto guarda il nostro post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB e ricordati di seguirci!
 

 

Revisione BABY1 e BABY2

05/08/2022

Questa settimana il nostro team si trova in provincia di Treviso per la revisione, su due diversi impianti, rispettivamente di un decanter centrigugo BABY1 e BABY2.

Per vedere tutte le foto guarda il nostro ultimo post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB e ricordati di seguirci!

 

Tamburo revisonato su decanter M1

05/08/2022

Ill nostro team è tornato in Liguria per effettuare il montaggio di un tamburo revisionato su un decanter M1.

Per vedere tutte le foto guarda il nostro post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB e ricordati di seguirci!
 

 

Revisione tamburo SPI222s e revisione M1

05/08/2022

A fine Luglio il nostro team si è recato in Francia per due interventi: abbiamo rimontato un tamburo revisionato su una SPI222s e sostituito una boccola, con annessa revisione, su un M1. 

Per vedere tutte le foto guarda il nostro post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB e ricordati di seguirci!

 

Esecuzione di quadro

18/07/2022

La nostra settimana lavorativa inizia con un esecuzione di quadro per azionamenti ad aria compressa.

Per vedere tutte le foto guarda il nostro ultimo post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB
 

 

Novità Pieralisi: il FRANGITORE RAFFREDATO

13/07/2022

 

Il frangitore raffreddato è la novità Pieralisi, oggetto di un interessante studio approfondito attraverso sperimentazioni condotte in collaborazione con l’equipe diretta dal prof. Maurizio Servili dell’Università di Perugia. L’innovazione tecnologica è stata descritta nella rivista scientifica Food and Bioprocess Technology. Obiettivo della ricerca è stato valutare gli effetti del condizionamento termico in fase di frangitura sullo sviluppo dei composti volatili e sulla concentrazione dei fenoli idrofili nel prodotto finale.
Il raffreddamento è reso possibile dalla circolazione di acqua refrigerata nell’intercapedine insito nella struttura del frangitore Pieralisi che favorisce un contatto indiretto con la pasta franta, favorendo così l’abbassamento della temperatura. Le prove, durate tre campagne olivicole, sono state compiute sulle varietà Coratina, Peranzana e Moresca.
I risultati hanno permesso di accertare che tale soluzione è in grado di contrastare l’aumento termico che si verifica durante questa fase. Tradotto in effetti pratici, si è riscontrato un significativo aumento dei composti aromatici considerati più appetibili da parte del consumatore finale (come l’erbaceo fresco o il floreale), ma anche una riduzione dei processi ossidativi proteggendo i composti fenolici a vantaggio sia della qualità salutistica e sensoriale dell’olio EVO che della conservabilità del prodotto.
La soluzione proposta, è stato evidenziato dalla ricerca, è migliorativa sotto il profilo ambientale ed economico rispetto al raffreddamento delle olive prima della frangitura (utilizzo di ghiaccio secco o di apposite celle climatiche). Al tempo stesso è stata ritenuta preferibile rispetto al condizionamento termico applicato in post frangitura poiché evita ulteriori costi a carico del frantoiano ed inoltre è importante sottolineare che lo sviluppo aromatico si concentra nella fase della frangitura.
Pieralisi rende possibile anche un optional in più mediante il raffreddamento della coclea che movimenta la pasta dal frangitore alla pompa alle gramole.

 

Fonte l'Olivo NEWS

 

Nuovi dati sull'efficacia delle BAG-IN-BOX

13/07/2022

Una ulteriore conferma dell’efficacia delle confezioni bag-in-box sulle caratteristiche qualitative dell’olio extravergine di oliva giunge dall’Università di Iannina in Grecia dove ricercatori ne hanno studiato la conservazione in funzione del tempo e della temperatura. Per una valutazione comparativa, come parametro di riferimento è stato preso l’olio d’oliva confezionato in lattine di acciaio stagnato.
Il campionamento dell’olio d’oliva è stato effettuato ogni 20 giorni, valutando il deterioramento della qualità sulla base di molteplici parametri qualitativi: acidità, PV (numero di perossidi), K232 e K270 (i parametri che misurano l’assorbimento dei raggi ultravioletti), Delta K (misura lo stato di ossidazione secondaria), colore, contenuto fenolico totale, composizione di AF e profilo dei composti volatili. I campioni confezionati in lattine in acciaio stagnato non potevano più essere classificati come extravergine dopo 80 giorni di conservazione a 22 gradi e dopo 60 giorni a 37 gradi. I campioni conservati in bag-in-box hanno invece mantenuto le specifiche di extravergine per tutta la conservazione a 22 gradi e hanno avuto una durata di conservazione di 100 giorni a 37 gradi.
In conclusione, hanno registrato i ricercatori, i risultati hanno mostrato che l’imballaggio in bag-in-box si è rivelato più adatto a tutti i campioni di olio d’oliva anche per quelli esposti a temperature maggiori.

 

Fonte l'Olivo NEWS

 

Nuovo montaggio in Liguria

13/07/2022

In Liguria siamo attualmente impegnati nel montaggio del VANGUARD3504 e del frangitore nuova generazione con pompa pasta a lobi.

Per vedere tutte le foto e i video guarda il nostro ultimo post su INSTAGRAM e sulla PAGINA FB

 

Revisione SPI7

13/07/2022

Continuano le revisioni in Francia, dove il nostro tecnico ha eseguito una sostituzione cuscinetti banco su una SPI7.

Per non perderti nessun aggiornamento seguici su INSTAGRAM e sulla PAGINA FB

 

Revisione centrifuga M1 e separatore CUCCIOLO

13/07/2022

IIl nostro team si è recato in Francia per concludere la revisione di una centrifuga M1 e di un separatore CUCCIOLO.

Per vedere tutte le foto e i video guarda il nostro post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB

 

Revisione JUMBO4

27/06/2022

La nostra squadra si è recata in provincia di Vicenza per la revisione di un Decanter centrifugo JUMBO4 tramite la sostituzione del rotovariatore.

Per vedere tutte le foto e i video guarda il nostro ultimo post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB

 

Revisione Decanter centrifugo

27/06/2022

Durante la scorsa settimana sono proseguite anche le revisioni, ci siamo recati in provincia di Mantova per effettuare su un decanter centrifugo la revisione dei cuscinetti e del riduttore epicicloidale.

Per vedere tutte le foto e i video guarda il nostro post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB

 

Consegne in Francia

27/06/2022

La scorsa settimana il nostro team si è recato in Francia per consegnare dei prodotti revisionati ai nostri clienti, fra cui: un vibrofiltro, un tamburo a cui è stata fatta l'equilibratura ed un tamburo separatore cucciolo post equilibratura.

Per vedere tutte le foto guarda il nostro post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB

 

Revisione Separatore VALENTE

10/06/2022

Gli interventi in Francia sono proseguiti con una revisione ad un Separatore VALENTE con equilibratura tamburo.

Guarda il nostro ultimo post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB

 

Revisione VANGUARD3503

7/06/2022

Gli interventi del mese di Giugno sono iniziati in Francia con una revisione di un VANGUARD3503: abbiamo sostituito i cuscinetti (con le loro guarnizioni) ed effettuato il controllo relativo allo stato di usura della coclea interna.

Per vedere tutte le foto guarda il nostro post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB

 

Revisione BABY3

30/05/2022

A fine maggio il nostro team si è recato presso una cartiera in provincia di Verona per la revisione di un decanter Pieralisi serie BABY3.

Per vedere tutte le foto dell'intervento guarda il nostro post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB

 

Continua il montaggio del PROTOREATTORE in Liguria

13/05/2022

La nostra squadra sta continuando il montaggio del primo PROTOREATTORE in Liguria.

Il lavoro è quasi terminato e ci avviamo verso l'avvio dell'impianto.

Per non perderti gli ultimi aggiornamenti guarda il nostro sito o seguici sui nostri canali social

Se desideri vedere  tutte le foto guarda il nostro ultimo post su INSTAGRAM o sulla PAGINA FB

 

Tantissimi Auguri 

17/04/2022

Il Team MaIa Albenga vi augura una Serena e Gioiosa Pasqua.

 

Continuano le consegne

14/04/2022

Importantissime operazioni di carico e scarico: oggi è arrivato in Liguria un altro Vanguard 3504 (nella foto), insieme a lui è giunto anche un Vanguard 3503 che prende il posto del fratellino minore, 3502, che dopo 11 anni di onorato servizio torna nello stabilimento Pieralisi per inziare una nuova vita come macchina revisionata e garantita.

Per vedere tutte le foto guarda il nostro ultimo post su INSTAGRAM

 

Novità per l'ammodernamento dei frantoi

04/04/2022

Firmato al Ministero delle Politiche Agricole il decreto che fornisce le direttive alle Regioni e alle Province autonome per la definizione dei bandi PNRR per l’ammodernamento dei frantoi oleari.
Sono a disposizione 100 milioni di euro di contributi a valere sui fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza, che saranno destinati alle aziende agricole e alle imprese agroindustriali titolari di frantoi oleari che effettuano estrazione di olio extravergine di oliva, iscritte al SIAN, per sostituire o ammodernare i frantoi più obsoleti con l’introduzione di impianti di molitura ad estrazione a “2 o 3 fasi” di ultima generazione.

Obiettivo della misura è quella di rafforzare la competitività del sistema alimentare, ammodernare le strutture di trasformazione dell’olio extravergine di oliva, settore strategico per l’industria agroalimentare italiana, migliorare la qualità del prodotto e la sostenibilità del processo produttivo attraverso la transizione energetica, ridurre i sottoprodotti e favorirne il riutilizzo a fini energetici.
Nello specifico, si prevede di favorire l’ammodernamento dei frantoi esistenti attraverso l’introduzione di macchinari e tecnologie che migliorino le prestazioni ambientali dell’attività di estrazione dell’olio extravergine di oliva, nel rispetto del principio europeo “non arrecare un danno significativo all’ambiente”. Negli obiettivi del Ministero l’auspicio che il rinnovo degli impianti tecnologici porterà anche al miglioramento della qualità della produzione olearia e a un generale incremento della sostenibilità dell’intera filiera. A seguire, il Ministero disciplinerà l’attuazione concreta della misura d’intesa con le Regioni, che emaneranno i bandi regionali attuativi nel corso dei prossimi mesi.

 

Fonte: l'Olivo NEWS

 

ePaper
Condividi:
Stampa | Mappa del sito
MaIA srl Unipersonale reg. Carenda di Rapalline, 3 17031 Albenga SV, Italy P.IVA: 01519540098 mail: info@maia-albenga.it, maia.albenga@gmail.com